💥NOT ALL MEN MA... La violenza di genere riguarda tutt*!💥
💥NOT ALL MEN MA... La violenza di genere riguarda tutt*!💥

NOT ALL MEN MA...
La violenza di genere riguarda tutt*!

Ooops we did it again!
Ed è Festival!

Una tre giorni in grande stile che facciamo con prezios compagn di viaggi recenti e lontani.

DeGenerAzione, Gruppo GNAM, Mica Macho con il contributo d special guests di un certo calibro, scoprono il vaso di Pandora e toccano, piano, quel tasto che poch premono quando si parla di violenza patriarcale, di genere e maschile sulle donne.

Dal privilegio maschile del "tutto mi è dovuto, nulla mi riguarda: il mostro non sono io...non tutti gli uomini", alla giustizia trasformativa fino all'abolizionismo carcerario!

Dal 14 al 16 giugno sfondiamo le barriere del giustificarsi e della logica punitiva e mettiamo davvero le mani nella... dove è difficile metterle, per dirla bene!
Perché se la violenza di genere è sistemica la risposta per sconfiggerla deve essere collettiva!

Proiezioni, laboratori di arte-terapia e teatro, presentazione di libri, momenti di autocoscienza maschile, momenti di confronto aperti...ma anche aperitivi, socialità, musica...

E in chiusura tutt* al @Disability Pride Milano per una società inclusiva ed antiabilista!

A brevissimo il programma dettagliato...

Chi non viene è amic* di Ben Gvir!

_________________________________

Apertura Festival venerdì 14 giugno ore 18.30

Perché ne parliamo? Parliamone!

MicaMacho con Antropoché

Oggi più che mai ragionare sul proprio maschile può essere un atto politico importante e rivoluzionario. Come si può fare? Quali sono le difficoltà che si possono incontrare sul proprio cammino? A che prezzo? Di questo e altro ne parleranno l’associazione MicaMacho che dal 2020 cerca di sensibilizzare su questo tema tramite social e che, negli ultimi 3 anni ha aperto un gruppo di autocoscienza maschile, si interfaccerà e Francesco Ferri (Antropoché) antropologo culturale e consulente sessuale.

Per ogni giornata ci sarà una cassa all' entrata ad offerta libera (offerta consigliata 3 euro) per finanziare il festival, rimborsare ospiti ed espert* che collettivizzano dal basso il loro sapere e le loro esperienze.

_____________________________________

Ecco a voi le descrizioni dei laboratori di sabato 15!

Iscrivetevi perché i posti sono limitati!

LAB "SMASCHERA" a cura di Casa Pace

Come smascheriamo i nostri privilegi? E come li possiamo rimettere in circolo per lasciare spazio a chi troppo spesso non ce l'ha? Anche negli spazi di attivismo e di militanza si ricreano dinamiche di squilibrio di potere e di sopraffazione. In questo laboratorio di tre ore cercheremo di scardinare le norme che abbiamo interiorizzato, sviluppando consapevolezza dell'impatto che abbiamo, senza dimenticare l'importanza della cura di sé e dell3 altr3 come atto politico e necessario.

LAB "PRENDERE FORMA" a cura di Martina

Il laboratorio cercherà di indagare il potere trasformativo dell'arte.

Utilizzando l'arte figurativa creeremo un'opera individuale e poi collettiva per condividere parte del processo creativo di azione e decostruzione di desideri, emozioni, idee, impulsi, urgenze, riflessioni..

Not all man ma...

Che spazio occupo?

Come lo trasformiamo?

Non servono conoscenze pregresse

Consigliati abiti comodi e sporcabili.

LAB "OLTRE LA CRISI DELLA MASCHILITÀ" a cura di gruppo GNAM

Laboratorio sperimentale di autocoscienza e confronto rivolto a soli uomini.

La premessa è questa: non è facile e scontato che in un gruppo di uomini ci si senta liberi di raccontare se stessi, esprimendo emozioni, crisi, passioni, cose che riguardano la nostra vita. Ancora più difficile è confrontarsi sul proprio modo di vivere la maschilità e il nostro coinvolgimento nel sistema patriarcale, senza fare discorsi troppo teorici, ma partendo dalle proprie esperienze. Ci proviamo?

Non è una lezione frontale sulla maschilità, ma un laboratorio con attività pensate per facilitare la riflessione su di sé, l'espressione delle proprie idee sul tema proposto, il confronto e la comunicazione tra partecipanti. Il laboratorio si rivolge a uomini per un massimo di 15 partecipanti (un piccolo gruppo per facilitare il confronto e per dare a tutti la possibilità di esprimersi).

__________________________________________________

Domenica 16 giugno chiusura festival con

"Le trame alternative. Percorsi di responsabilizzazione

oltre il penale"

In che modo contribuisco alla cultura che favorisce la violenza maschile? Assumersi la responsabilità della violenza in una società patriarcale è il primo passo per provare a decostruirla. Per questo proponiamo un intervento e una indagine a più voci.

Caterina --- interverrà sui percorsi di responsabilizzazione per gli uomini,

Sofia --- introdurrà il concetto di giustizia trasformativa e Martina -- esporrà il lavoro che è possibile fare in contesti comunitari.

Seguirà un momento laboratoriale a partire dalla presa di responsabilità collettiva, gestita in presenza e a distanza, in collegamento con Giusi Palomba, autrice e facilitatrice. Insieme rifletteremo sulle questioni nate dal laboratorio e sulla costruzione di alternative.

Alla fine del festival raggiungeremo tutt* insieme il corteo del Disability Pride Milano!

10 hours ago
ZAM
Milano, via Sant'Abbondio 4